Inclusione

L'Istituto Comprensivo BRIGATA SASSARI riserva una particolare attenzione al diritto all’apprendimento per tutti gli alunni, impegnandosi a operare per l’inclusività, estendendo gli interventi e la responsabilità legati all’integrazione scolastica all’area più ampia dei Bisogni Educativi Speciali (BES) che, come evidenziato nella Direttiva Ministeriale 27 dicembre 2012, comprende situazioni di svantaggio culturale e sociale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici e difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana. Tutti gli alunni in difficoltà, dunque, hanno diritto alla personalizzazione dell’apprendimento, inserendosi attivamente ed organicamente nella vita del gruppo classe e del più ampio contesto scuola.

I file riservati PDP, PEI e Relazione sostegno sono disponibili ai docenti nella sezione riservata modulistica docenti e personale dopo aver fatto login.

Linee guida per l'inclusione

L’Istituto Comprensivo "Brigata Sassari" recepisce e attua la Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 recante "Strumenti d’intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’Inclusione scolastica" nonché le successive indicazioni nell’area dei Bisogni Educativi Speciali. La citata normativa definisce "Area dei Bisogni Educativi Speciali" un’area dello svantaggio scolastico nella quale sono compresi alunni che, per una varietà di ragioni, presentano una richiesta di speciale attenzione.

Linee guida Allegati
Linee guida per l'inclusione 2018/2019 PDF icon Linee guida per l'inclusione 2018/2019

Che cos'è il PAI
Come previsto dalla D.M. del 27/12/2012, “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica - Indicazioni operative”, e successiva C.M. n. 8 del 6 Marzo 2013 ogni Istituzione Scolastica è chiamata a formulare la proposta del “Piano Annuale per l’Inclusività (PAI)” per l’anno scolastico successivo.

Scopo del piano è anche quello di far emergere criticità e punti di forza, rilevando le tipologie dei diversi bisogni educativi speciali e le risorse impiegabili, l’insieme delle difficoltà e dei disturbi riscontrabili, dando consapevolezza alla comunità scolastica – in forma di quadro sintetico- di quanto sia consistente e variegato lo spettro delle criticità all’interno della scuola.

Il PAI deve essere discusso e deliberato dal Collegio dei Docenti entro il mese di giugno di ogni anno scolastico ed ha lo scopo di fornire un elemento di riflessione per la predisposizione del PTOF dell’anno scolastico successivo.

PAI Allegati
Piano Annuale per l'Inclusività a.s. 2018/2019 PDF icon Piano Annuale per l'Inclusività a.s. 2018/2019